#1

16 Aprile 2016

Nella lingua dell’impero,
durante le prime fasi della Terza Guerra Mondiale,
la parola “DerWald” significava “la Foresta”.

Era allora il luogo da sempre esistito,
popolato da alberi e animali.
Dallo spirito del Tempo.
La prima vera barriera che fu incontrata
sulla via della fuga dalla Città.
Là, dove gli uomini correvano impazziti
attorno alla ruota della Storia,
spezzata.

Cominciammo – forse ricominciammo – con lo zaino pieno di parole
utili da scambiare con le persone
che avremmo incontrato.

Dopo la parola “volume” fu messo il numero “1”.
Stava là per tracciare un cammino,
come si fa lungo il sentiero che porta verso la montagna.
Come dei partigiani.
Digitali.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.derwald.it/home/wp-content/themes/bootstrap-basic-child-derwald/single.php on line 51